Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Alberto Tripoli  Direttore Made in Italy del Centro Studi Steve Jobs promuove Giuseppe Antonio Signato alla direzione del Dipartimento Moda e Commercio Estero

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Alberto Tripoli, direttore del dipartimento del Made in Italy e dell’innovazione tecnologica dell’associazione Steve Jobs,  ha avviato un progetto di partneriato con Giuseppe Antonio Signato di Must Glamour. Il connubio tra Must Glamour Italia e l’Associazione  Centro Studi Ricerca Steve Jobs  é  una reale risposta alle esigenze delle  medie e piccole aziende della nostra penisola,  per poter far fronte alle opportunità economiche offerte dalla globalizzazione dei mercati. Quest’ultime,  grazie ad un team di professionisti che le sapranno consigliare e guidare,  potranno diventare il volano della nostra economia nel mondo, dove il “Made in Italy”  è ancora molto apprezzato. Da qui,  la promozione di Giuseppe Antonio Signato  alla direzione del Dipartimento Commercio Estero/Moda.

Questo progetto che ha come finalità la crescita morale ed economica delle imprese italiane, verte sul voler far diventare il centro studi Steve Jobs un punto di riferimento nell’ambito della moda a livello nazionale ed anche in un più ampio contesto europeo. Infatti, come lo stesso Dott. Tripoli asserisce, “Abbiamo creato la  Regina d’Italia Academy  con un percorso di studi triennale e metodi d’insegnamento altamente informatizzati e performanti,  per una figura professionale altamente qualificata e sempre più richiesta anche dalle Maison di  moda come Ingegnere della Moda.”

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Il progetto prende spunto dal concorso Regina D’Italia che oltre a riconoscere borse di studio di prestigio, inserisce gli stilisti nel contesto lavorativo dei buyers internazionali; in tal senso, quindi, l’accademia ed il dipartimento estero collaboreranno per offrire supporto attraverso fiere, convegni e tutto ciò che è necessario per esportare l’eccellenza del Made in Italy in ambito europeo. Secondo il punto di vista del Dott. Tripoli,  il Made in Italy non è mai tramontato, piuttosto il problema è che in questi anni di crisi in tanti hanno pensato esclusivamente di sfruttarlo  secondo un esclusivo tornaconto personale. Nonostante ciò il Made in Italy continua ad essere occasione di ritrovata fortuna all’estero,  rappresentando uno stile che sarà sempre intramontabile ma aperto solo a contesti seri ed organizzati. D’altronde, cosi come confermano i dati economici, l’export legato alla moda è in crescita. Sono in espansione non solo le griffes più conosciute ma  anche il prodotto italiano.  Quindi, in questo contesto, non solo è importante avere un buon prodotto ed essere qualificati ma ci sono anche delle dinamiche organizzative, logistiche, di distribuzione, di rappresentanza etc.. da rispettare e che implicano una certa preparazione da parte delle aziende che purtroppo spesso, al contrario, si ritrovano impreparate; se invece le aziende sono preparate ed hanno voglia di investire su questi aspetti organizzativi sicuramente sono pronte per affacciarsi sui mercati internazionali. Solo chi dimostrerà di avere alle spalle una corposa organizzazione e la volontà di lavorare seriamente avrà davanti a sé sicuramente un futuro roseo all’interno del più ampio contesto internazionale.

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

In questa direzione, strutturandosi su più livelli, si collocano i servizi alle aziende che il progetto di internazionalizzazione in ambito moda con la collaborazione di MustGlamour mira ad offrire ai suoi clienti. Partendo, naturalmente, dalla formazione perché, come afferma lo stesso Dott. Tripoli, “ per poter internazionalizzare la formazione giusta è assolutamente indispensabile”. Per quanto riguarda le modalità di insegnamento è previsto un sistema di formazione innovativo in quanto sarà divisa in due fasi: una fase di e-learning on line su piattaforma tecnologica non intesa solo come download di dispense e file ma compartecipata attraverso lezioni in streaming con docenti che avranno modo di gestire l’aula a distanza ed fase in aula con laboratori per mettere in atto la parte propriamente pratica della formazione che permetterà anche ai docenti di effettuare le correzioni necessarie. Le finalità ultime del progetto scuola e formazione saranno quelle di supportare e seguire sia chi ha già gli strumenti basilari scolastici sia chi ne è totalmente privo, portandoli ad un livello elevato di conoscenza e l’obiettivo finale sarà quello di permettere ai migliori di farsi spazio proprio all’interno dei processi di internazionalizzazione.

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Quindi formazione non solo ed esclusivamente in ambito del prodotto ma formazione anche in merito al contesto europeo che le aziende si troveranno ad affrontare, attraverso una serie di seminari. La scuola già opera in un contesto riconosciuto in ambito regionale, essendo un ente accreditato della regione Lombardia. Non solo, afferma il Dott. Tripoli, “in più è previsto un sistema di certificazione di qualità ISO che fa si che i nostri progetti siano legati ad una filiera di procedure, standardizzate in tutta Europa”. Inoltre, anche la struttura del centro studi Steve Jobs consente agli studenti di affrontare degli esami volontari per i cosiddetti quadri standard territoriali. A questa prima fase “accademica” seguiranno servizi di formazione aziendale, servizi di partneriato per quanto riguarda tutta l’organizzazione della filiera e la presentazione dei soggetti a potenziali buyers attraverso fiere del settore e, nello specifico, parlando del settore moda, attraverso l’organizzazione di sfilate di moda e manifestazioni di prestigio in ambito delle nazioni europee. In merito a ciò, nel mese di Agosto è prevista la prima esperienza internazionale in Polonia in cui verrà presentato il progetto con annessi anche tutti quelli che sono gli strumenti di natura finanziaria, supporto ed eventualmente anche aiuto agli stilisti che non hanno dimestichezza con gli aspetti commerciali ed imprenditoriali della diffusione sui mercati esteri del prodotto moda.


Pubblicato il: 04.05.2016 alle 08:59:39

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca

Must Consiglia:

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca - Home Page

Giuseppe Signato Direttore Dipartimento Moda del Centro Studi Ricerca