ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014

Oggi Regina d’Italia presenta un nuovo stilista, Ludovico Felice, ed il primo abito della collezione con cui parteciperà al concorso. ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE A REGINA D’ITALIA 2014

ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014
Anteprima Anteprima Anteprima Anteprima Anteprima Anteprima Anteprima

La capsule è ispirata alla femme fatale, uno dei più fecondi miti della letteratura dell’Ottocento, che trova la sua prima realizzazione nella figura di Virginia Oldoini, meglio nota come la Contessa di Castiglione. La nobildonna italiana fu considerata tra le donne più belle e fascinose del suo tempo: irrequieta, estremamente consapevole del proprio fascino ed intrigata fin da giovanissima da storie galanti (benché ambiziosa ed intelligente), si guadagnò l’invidia delle sue contemporanee, ma anche la nomea di “donna più bella del secolo”. Spudorata ed imprevedibile, la Contessa di Castiglione venne descritta da Alexandre Dumas come “l’ultima epigona delle donne fatali” e viene ancora oggi considerata la prima modella nella fotografia di moda (la si vede protagonista negli scatti di Adolphe Braun nel 1856 e di Pierre Louise Pierson). Virginia era però incapace di accettare l’inesorabile scorrere del tempo: rancorosa, sempre più ripiegata su stessa, sul finire degli anni si stabilì a Parigi in un appartamento a Place Vendome, chiudendosi nel lutto per la propria bellezza in disfacimento.

ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014
La collezione di Ludovico Felice vuole rappresentare un tentativo di riportare in vita il fantasma della Contessa di Castiglione ed aprirgli le porte dei salotti del mondo moderno. Ed ecco che la Virginia contemporanea ama inguainarsi in corpetti con stampa coccodrillo dal sapore quasi boundage, a voler omaggiare un carattere così forte, o predilige gonne a tubo o a mezzaruota, per il giorno, e con taglio a sirena, per la sera. Le stoffe utilizzate? Taffetà, chiffon e cotone acetato, declinati in total black, nella bicromia del bianco e nero o abbinate secondo il trend del color blocking. La donna immaginata da Ludovico prende vita dalle sue creazioni: “La mia non è una semplice passione” spiega lo stilista “ma è un fuoco che brucia ed esplode quando la mia mano impugna la matita e sfiora il foglio bianco.”

“Il mio amore per la moda è nato nei primi anni della mia infanzia” ricorda Ludovico “e non mi ha mai abbandonato, tanto da spingermi a partecipare a questo concorso. Non considero questa esperienza soltanto come un trampolino di lancio, ma anche come un banco di prova per tutti i giovani stilisti emergenti, che hanno finalmente la possibilità di esprimersi. Regina d’Italia è un’iniziativa elettrizzante e stimolante che asseconda la voglia di noi giovani designers di emergere e di far apprezzare al mondo il nostro talento. Nel contempo trovo affascinante la possibilità di conoscere e di confrontarsi con gli “addetti ai lavori”, quelli che come me amano la moda e ne fanno la propria filosofia di vita.” Auguriamo a Ludovico una piacevole permanenza nel nostro concorso ed un in bocca al lupo per la sua promettente carriera!

Di Alice Moreschini

 


Pubblicato il: 31.05.2016 alle 08:59:06

ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014

Must Consiglia:

ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014 - Home Page

ANTEPRIMA LUDOVICO FELICE STILISTA A REGINA D’ITALIA 2014